19. LA PROCLAMACIÓ DE L’ESTAT CATALÀ (6 D’OCTUBRE DE 1934).

19 d’octubre de 1934
Carta del consolat italià de Barcelona a l’ambaixada d’Itàlia a Madrid

[ASD: Sèrie Affari politici 1931-1945, Spagna nº6 (1934)]

Signor Incaricato d’Affari,

La strepitosa caduta della Esquerra Republicana de Catalunya e di tutti i partiti ad essa alleati e l’arresto dei loro dirigenti ha provocato, con lo smembramento dei diversi organi del potere autonomico e di quello amministrativo, una situazione talmente caotica per cui risulta difficile, se non impossibile, fare alcuna seria ipotesi circa la sua soluzione.
Paralizzate dal grave colpo ricevuto il 6 ottobre, non si può prevedere se ed in quale misura le sinistre catalane avranno la forza di reagire alla tendenza anti-autonomista già nettamente delineatasi a Madrid e della quale sono principali esponenti il Sig. Gil Robles ed il Ministro Anguera de Sojo. Vero è che la Lliga Catalana, rimasta dopo la disfatta delle forze di sinistra, l’unico partito politico che possa contare con una certa influenza sull’opinione pubblica catalana, ha già cominciato, sebbene molto timidamente, a riprendere le sue antiche posizioni di paladino della catalanità e delle prerogative regionali. La sua azione però appare seriamente ostacolata dal timore di una dittatura militare, timore che in questi momenti è un po’ nel cuore di tutti, e sopratutto dal pericolo dei dissidi interni che si sono ultimamente manifestati nel suo seno.(…)
(…)

Activitats:

1.Per què havia “estrepitosament caigut ERC i els seus aliats” i els seus dirigents estaven arrestats?
2.Què havia passat en els ajuntaments i en el Govern catalans? Quina tendència s’esbossa en la política del govern espanyol? Qui mana a Madrid? Des de quan?
3.Què havia representat la Lliga des de 1931? Quin paper podia jugar ara?

Deixa un comentari

L'adreça electrònica no es publicarà Els camps necessaris estan marcats amb *